Tutti i trucchi per cucinare la carne alla griglia

 In News

E’ arrivata la bella stagione, e con essa è arrivato l’indiscusso momento delle grigliate. Sole, caldo e belle giornate fanno venir voglia di scampagnate in compagnia davanti a buon cibo.

multicooking-grill-oven-toto-made-italyPossiamo affermare che il barbecue è diventato un “must” anche per noi italiani, che amiamo la carne succulenta e saporita. Ma quale carne scegliere? Come ottenere una grigliatura perfetta? Quanto deve cuocere? Quale carne scegliere? Come possiamo condirla? Elenchiamo di seguito alcuni consigli per cucinare al meglio la vostra carne alla griglia. Procediamo con ordine e partiamo dalla scelta della carne: la carne di manzo è indubbiamente quella che meglio sopporta le alte temperature.

Fiorentina, filetto o tagliata questo dipende dai vostri gusti. Per chi ama invece stare leggero suggeriamo pollo o vitello solo dopo averli sottoposti ad un’adeguata marinatura, altrimenti risulteranno secchi e poco saporiti. Parlando di grigliata non può mancare il maiale, in qualsiasi forma: braciola, salsiccia o costine, e ricordate che nella carne di maiale il grasso è fondamentale!

best-grill-oven-toto-cookPer chi ama il bbq all’americana consigliamo l’hambuger da condire poi con le salse, in pieno american style. Ricordate sempre che la carne non deve essere fredda, quindi, nel caso in cui sia stata in frigo, tiratela fuori qualche ora prima della cottura. Un trucco per la grigliata perfetta è la marinatura che dà tenerezza e sapore. In base ai vostri gusti potrete sbizzarrirvi ma ricordate che la marinatura deve essere grassa, oleosa, speziata e leggermente acida. Spazio quindi ad aceto, limone o vino, da abbinare a olio ed erbe aromatiche e lasciate marinare la carne per qualche ora. Quando accendere il barbecue? 30 minuti prima accendiamo il nostro barbecue a legna che dona alla carne un aroma inconfondibile ed una croccantezza senza pari. Non usate legna resinosa (es. pino o larice), preferite la legna forte, come ulivo, quercia e frassino che donano anche sapore ai vostri cibi (la scelta della legna).

Come ogni re che si rispetti deve avere uno scettro, ogni vero griller deve avere gli accessori giusti, pinze, forchettoni, e grembiule per gestire il proprio barbecue. Passiamo quindi a mettere la nostra carne sul fuoco, i tempi di cottura dipendono dalle dimensioni del pezzo di carne: dimensioni cottura lenta e basso calore, mentre quelli piccoli vanno cotti velocemente e con forte calore. Scegliendo pezzi delle stesse dimensioni è possibile cuocerli in modo uniforme. Saliamo la carne solo a fine cottura, mai prima e mai durante altrimenti la carne perderà acqua e sarà più dura. Una volta cotta mettiamola su un piatto e lasciamo riposare per un minuto, in questo modo eviteremo anche di scottarci la lingua.

Buona grigliata e buon appetito!

Recent Posts

Start typing and press Enter to search